Credit Management 2017-11-28T11:47:07+00:00

Credit Management

La gestione efficace del credito e la liquidità nascosta

IL Credit management è un modello di gestione per le imprese che regola l’equilibrio tra esigenze commerciali e finanziarie, previene i rischi di credito attraverso la conoscenza dei propri clienti e l’analisi del contesto economico generale.

Utilizzando uno strumento dell’affidamento virtuale con la messa a punto di vari strumenti di valutazione del rating del cliente ed il monitoraggio continuo ottimizziamo la gestione del rischio.

Attraverso l’analisi del budget di tesoreria, la verifica costante degli scadenziari ed attivando un sistema di indicatori di performance riusciamo ad intervenire tempestivamente sugli insoluti ed attivando il nostro sistema di gestione dell’insoluto sia in termini strategici che operativi accorciamo i tempi di incasso ottimizzando i costi di gestione.

Attraverso un modello di gestione si identifica tempestivamente il passaggio da Cliente a debitore.

Offriamo completa assistenza al recupero del credito in outsourcing sia stragiudiziale che attraverso la mediazione o negoziazione assistita.

Un oggettivo sistema di valutazione fornisce i parametri per una corretta valutazione del passaggio alla fase legale dei crediti in sofferenza.

Viene monitorata l’incidenza delle sofferenze sulla marginalità, sui parametri di liquidità aziendale, sugli indici di salute aziendale e sulle ripercussioni fiscali.

Attraverso lo strumento di cessione del credito inesigibile, redigendo una due diligence per la cessione pro soluto o pro solvendo, vengono analizzati in modo dettagliato sia i pro che i contro in termini finanziari di bilancio e fiscali.

Gestione crediti in sofferenza o bloccati

Con interventi professionali da parte di funzionari di comprovata esperienza a tutela dell’immagine e del buon nome dei nostri clienti, definiamo in tempi brevi il recupero di crediti in sofferenza.
E nel caso di insuccesso, qualora si intenda ricorrere all’azione Giudiziale per il recupero del credito, un’azione propedeutica per il rintraccio del debitore e analisi della sua situazione patrimoniale.

La fase stragiudiziale

Per recupero credito stragiudiziale si intende l’insieme delle attività finalizzate a stimolare il debitore a regolarizzare, in via bonaria, la propria pendenza, attraverso un’attività di sollecitazione, sia epistolare che verbale eseguita anche mediante contatto diretto con lo stesso.

L’intervento della Società Italiana di Consulenza S.r.l. per la fase stragiudiziale di recupero credito si fonda principalmente sulle seguenti basi:

  • velocità di intervento e coordinamento logico nella sequenza dei tentativi di recupero credito per stimolare il debitore a valutare concretamente la definizione della pendenza;
  • impiego di personale qualificato, dotato di un’adeguata conoscenza in materia giuridica e contabile allo scopo di annullare eventuali tentativi promossi dal debitore per sottrarsi all’adempimento delle proprie obbligazioni;
  • utilizzo di una struttura investigativa propria per il reperimento di notizie a carico del debitore;
  • monitoraggio continuo delle attività e dei movimenti del debitore al fine di attuare tutte le sollecitazioni alla risoluzione positiva del recupero del debito.

Professionalità, tempestività e soprattutto l’impiego di personale qualificato, dotato di un’adeguata formazione in materia giuridica e contabile allo scopo di annullare possibili tentativi promossi dal debitore per sottrarsi all’adempimento delle proprie obbligazioni, elevate performance di recuperabilità dei crediti.

Fase Giudiziale

In caso la procedura stragiudiziale non abbia esito positivo e sia necessario procedere con la fase giudiziale la Società Italiana di Consulenza S.r.l. offre anche l’assistenza legale a condizioni agevolate avvalendosi della collaborazione di Studi Legali convenzionati.

Uno dei principi fondamentali su cui si basa l’intervento della Società Italiana di Consulenza S.r.l. per il recupero crediti giudiziale, è quello di conoscere e valutare anticipatamente la situazione economica, finanziaria e patrimoniale del debitore. Ciò al fine di intentare azioni mirate, ovvero di adire le vie legali solo quando vi siano ragionevoli probabilità di successo del procedimento giudiziario.

Un’attenta valutazione complessiva della situazione permette al Centro Gestione Crediti di comunicare anticipatamente al proprio cliente costi, tempi e probabilità di successo della procedura giudiziale, ed eseguendo un’attività di monitoraggio sul debitore, rilevare tempestivamente gli “eventi pregiudizievoli” che potrebbero influire sul buon esito della procedura intrapresa o le eventuali possibilità di arrivare in minor tempo a transazioni vantaggiose per il cliente.

Se a seguito degli accertamenti emerge una situazione economica, finanziaria e patrimoniale del debitore sfavorevole, Centro Gestione Crediti comunica al cliente la non convenienza a dare corso ad azioni legali di recupero crediti. Se, invece, dagli accertamenti eseguiti, emergono elementi favorevoli o comunque non negativi a carico del debitore, Centro Gestione Crediti suggerisce al cliente la promozione di un’azione legale di recupero crediti, comunicando anticipatamente costi, tempi e probabilità di successo della procedura.

Costi contenuti e certi che permettono al cliente di valutare l’eventuale intervento legale, monitoraggio continuo sia dell’attività legale con notifica al cliente dei vari passaggi e della reazione del debitore, monitoraggio continuo del debitore, delle sue attività e delle sue posizioni finanziarie il tutto per ottimizzare il recupero del credito.

Le affermazioni di successo, la professionalità, i risultati ottenuti ci contraddistinguono e sono la maggior garanzia di successo.

Gestione in outsourcing del Credito

Esternalizza il controllo e l’incasso dei crediti della tua impresa: meno costi, maggiore sicurezza e cura del credito con la massima flessibilità!

Il servizio comprende:

  • Attraverso informazioni commerciali dirette
  • Indagini patrimoniali sui debitori
  • Valutazione del fido accordabile
  • Attraverso telefonate pre-scadenza di remaind
  • Con e-mail di supporto ai documenti contabili
  • Con l’emissione di estratti conto preventivi
  • Phone & Debt collection
  • Sollecito epistolare
  • Analisi e gestione delle contestazioni
  • Analisi e gestione delle obiezioni
  • Analisi della problematica di recupero
  • Piani di recupero concordati e monitorati
  • Gestione globale dell’insolvenza del cliente

Il gestire la tematica degli incassi, con una pianificazione che anticipa le problematiche che nascono da questa attività, attraverso la professionalità, la tempestività e soprattutto con l’impiego di personale qualificato, dedicato e dotato di un’ adeguata istruzione in materia giuridica, contabile e di gestione del debito e del debitore, abbatte l’insorgenza di insoluti, oltre a liberare risorse aziendali e mantiene alta l’attenzione sulla gestione del credito senza ulteriore aggravio di costi.

Cessione pro soluto

La legge, all’art. 1267 cod. civ., dispone che, normalmente, il creditore che trasferisce un proprio credito ad un’altra persona è tenuta a garantire solo l’esistenza e la validità del credito ceduto, nel momento in cui viene effettuata la cessione.

Questo tipo di pratica viene comunemente utilizzata dalle aziende per reperire fondi e poterli reinvestire o per abbattere costi per la gestione infruttuosa dei crediti.

Questo contratto di cessione del credito, di norma, avviene a titolo oneroso e per un importo minore rispetto al credito ceduto: infatti, chi trasferisce il credito ha il vantaggio immediato del pagamento, seppur parziale o minore, del credito vantato ed il vantaggio fiscale del 24% relativo alla pulizia di bilancio che viene realizzata attraverso questo strumento.

Il prezzo della cessione del credito viene stabilita in base alle possibilità di recupero del credito non ancora riscosso.

Le opportunità che offre la Società Italiana di Consulenza sono le seguenti:

Con questo servizio l’azienda cedente raggiunge tre risultati decisamente importanti:

  • presenta un bilancio più trasparente e migliora i rapporti con il sistema bancario;
  • rileva una perdita riconosciuta anche fiscalmente, nel rispetto della normativa e delle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate;
  • risparmia sui costi di gestione e di recupero, sia in termini monetari che di risorse.

Il costo per la gestione della pratica, il cui importo viene preconcordato, è più che compensato dai vantaggi che il cedente ottiene avvalendosi del servizio.

L’attività di incasso / recupero e i relativi costi sono a nostro carico. È in facoltà delle parti concordate un tetto massimo di tale corrispettivo, che consente al cedente di quantificare con esattezza la perdita che dovrà rilevare nell’esercizio di sottoscrizione del contratto.

Il costo della consulenza relativa alla gestione della pratica e più che compensato dai vantaggi che il cedente ottiene avvalendosi del servizio che consente di raggiungere risultati importanti:

  • ottenere il massimo realizzo possibile dai crediti ceduti, assicurandosi l’incasso a titolo di corrispettivo della cessione – di una quota rilevante degli importi che a proprie spese, si recupererà dai debitori;
  • eliminare i relativi costi di gestione e di recupero giudiziale e/o extragiudiziale;
  • presentare un bilancio più trasparente, migliorando anche i rapporti con il sistema bancario;
  • rilevare una perdita riconosciuta anche fiscalmente, nel rispetto della normativa e delle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Il contratto si basa su un mandato senza rappresentanza che definisce puntualmente l’ambito dell’attività ed i relativi obblighi e diritti delle parti contraenti.

Le possibili soluzioni delle varie fattispecie che ci vengono sottoposte sono studiate e concordate con i clienti interessati ed i loro professionisti: il requisito fondamentale, comune a tutti i nostri interventi, è il vantaggio che il cliente ritrae dal servizio da noi offerto, potendo nella sostanza seguitare a gestire le proprie posizioni creditorie anche dopo la cessione del credito, pur senza apparire di fronte ai terzi quale titolare del credito.

La casistica delle situazioni in cui intervenire è notevolmente ampia. A puro titolo esemplificativo, indichiamo alcune delle aree di maggior interesse:

  • crediti vantati da società in liquidazione che si ha interesse a cancellare dal Registro Imprese in tempi brevi;
  • crediti relativamente ai quali si intende promuovere azioni di recupero nelle quali non si vuole figurare quale parte in causa;
  • crediti – esigibili e/o inesigibili – che si vogliono eliminare dall’attivo di una società oggetto di trattativa di cessione;
  • crediti di cui si ritiene opportuno dismettere la titolarità.

Attraverso il supporto dello staff di commercialisti e avvocati della Società Italiana di Consulenza S.r.l. si troverà la soluzione ottimale per il cliente al fine che i crediti inesigibili non pesino né fiscalmente né sulla gestione aziendale.

Con un percorso formativo personalizzato la nostra società può istruire il vostro personale all’applicazione di queste tecniche miglioreranno la gestione del credito concesso ai clienti e ridurranno significativamente le perdite su crediti.

Informazioni Commerciali

La Società italiana di Consulenza S.r.l. fornisce un servizio completo di facile interpretazione e personalizzazione che permette di avere un quadro chiaro e una situazione aggiornata.

Il servizio comprende:

  • Dati Costitutivi
  • Sedi
  • Dimensioni
  • Dati sintetici
  • Rilevazione informazioni negative
  • Valutazione dell’equilibrio economico
  • Valutazione dell’equilibrio finanziario
  • Valutazione dell’equilibrio patrimoniale
  • Protesti
  • Pregiudizievoli da tribunale
  • Pregiudizievoli da conservatoria
  • Rassegna stampa
  • Amministratori – Soci
  • Cariche in altre imprese
  • Comparazione ultimi 4 bilanci depositati
  • Dimensionali e di efficienza
    • Pagamenti Clienti/fornitori media giorni
    • Dinamiche di sintesi
  • Finanziari – Patrimoniali – Redditività

Un’informazione chiara aggiornata e dettagliata sulle esigenze del cliente, è uno strumento fondamentale per la concessione del credito ai propri clienti riducendo il rischio finanziario che la società si assume nell’accordare l’affidamento.